Camera di Commercio di Imperia Industria Artigianato e Agricoltura


REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AD IMPRESE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA PER LA PARTECIPAZIONE INDIVIDUALE A MANFIESTAZIONI FIERISTICHE IN ITALIA ED ALL'ESTERO

Art. 1 – Finalità

La Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Imperia nel quadro delle proprie funzioni di supporto e di promozione degli interessi generali delle imprese, al fine di promuovere i processi di internazionalizzazione del sistema imprenditoriale provinciale, prevede la concessione di contributi volti ad incentivare la partecipazione autonoma a Fiere e Mostre in Italia - con realizzazione su tutto il territorio nazionale - con qualifica nazionale (classificazione rilasciata dalla Regione di competenza in base alla Legge regionale in vigore) ed internazionale – e all'estero ossia dove la Camera di Commercio di Imperia, le Aziende Speciali della Camera di Commercio di Imperia, la Regione Liguria, l'Unioncamere Liguria, Liguria International non siano presenti istituzionalmente e con contributo finanziario per le aziende.

Art. 2 – Soggetti beneficiari

Sono soggetti finanziabili le piccole e medie imprese dei settori industria, artigianato, agricoltura *, commercio, turismo, così come definite nella raccomandazione della Commissione Europea 2003/361/CE del 06/05/2003 (GU Unione Europea L124 del 20/05/2003) che:

  • siano attive al momento della presentazione della domanda;
  • abbiano la sede legale in provincia di Imperia, regolarmente denunciate al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio di Imperia;
  • siano in regola con il pagamento del diritto annuale camerale;
  • siano in regola con il pagamento della quota di partecipazione relativa ad iniziative di promozione realizzate dall'Ente Camerale o dalle sue Aziende Speciali;
  • non siano soggette alle procedure concorsuali di cui al R.D. 16/06/1942 n. 267 e successive modifiche e/o  integrazioni.

Il contributo potrà essere concesso -  ad ogni impresa richiedente, indipendentemente dalla veste giuridica con cui essa è iscritta ed attiva al Registro delle Imprese - in riferimento  a tre manifestazioni fieristiche nell’arco del medesimo anno solare e potrà essere richiesto, per la stessa manifestazione, per non più di due edizioni  consecutive.

I soggetti beneficiari non dovranno inoltre aver conseguito o conseguire contributi in misura superiore a quanto stabilito dalla disciplina comunitaria in materia di aiuti "de minimis" (Regolamento CE n. 1407/2013 pubblicato in GUUE L. 352 del 24/12/2013).

* Per le imprese del settore agricoltura il contributo è ammissibile nel rispetto del Regolamento (CE) n. 1408/2013 che disciplina gli aiuti de minimis nel settore della produzione dei prodotti agricoli.

Art. 3 – Presentazione delle domande

Le domande di contributo dovranno pervenire, a pena di esclusione, tramite raccomandata AR alla Camera di Commercio di Imperia, Via T. Schiva 29, 18100 Imperia, o via  fax  al numero 0183/275021 o tramite PEC “cciaa.imperia@im.legalmail.camcom.it”.
Le domande dovranno pervenire  almeno 30 giorni prima della data di inizio della Manifestazione.
Le domande saranno protocollate all'atto della presentazione ed esaminate e decise secondo l'ordine cronologico di arrivo.

La domanda, sottoscritta dal legale rappresentante e corredata da copia del documento di identità in corso di validità,  dovrà obbligatoriamente essere redatta su carta intestata dell’azienda, a pena di esclusione, sulla base del modulo di richiesta contributo, disponibile sul sito e presso l’Ufficio Promozione della Camera di Commercio.

Art. 4 – Spese Ammissibili

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese al netto dell' IVA e delle analoghe imposte estere, sostenute per:

  • affitto dello spazio espositivo;
  • noleggio degli allestimenti dello stand;
  • allacciamenti e consumi elettrici ed idrici;
  • pulizia dello stand;
  • iscrizione al catalogo ufficiale;
  • viaggio (al massimo due addetti per ogni azienda);
  • il pernottamento in albergo con il limite di due rappresentanti per azienda; inoltre l’albergo dovrà trovarsi nella località ove si tiene la fiera, o in prossimità della stessa. Sono in ogni caso escluse da contributo le spese per le colazioni, i  pasti e altre consumazioni;
  • le spese di pernottamento verranno prese in considerazione a partire dal giorno prima dell’inizio della manifestazione e sino all’ ultimo giorno di fiera incluso;
  • trasporto dei prodotti esposti in fiera;
  • interpretariato.

Art. 5 – Documentazione delle spese sostenute

La documentazione delle spese ammissibili deve essere prodotta entro 60 giorni dalla chiusura della manifestazione fieristica a mezzo fatture intestate all’ impresa richiedente e più in particolare deve consistere in:

  • rendiconto analitico delle spese sostenute e delle eventuali entrate;
  • copia della/e fattura/e quietanzata/e relative alle spese ammesse a contributo, recanti la firma del legale rappresentante ed il timbro dell’azienda in originale oltre alla dicitura “copia” ed all’ indicazione  che le stesse sono a disposizione per eventuali richieste e verifiche a campione da parte della Camera di Commercio;
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà relativo al “de minimis”, sottoscritta dal legale rappresentante, secondo la vigente normativa comunitaria in materia di Aiuti di Stato;
  • fotocopia di un documento d’identità – in corso di validità – del titolare o del rappresentante legale dell’azienda;

Art. 6 – Natura ed entità del contributo

Sulla base delle disponibilità finanziarie saranno prese in considerazione solo le richieste pervenute nei termini di cui all'art. 3 e l'entità del contributo sarà determinata sulla base dei regolari documenti di spesa presentati. Il contributo non potrà essere superiore al 20% delle spese documentate e non potrà superare l'importo di Euro 2.000, 00 per le Fiere che hanno luogo sul territorio nazionale.
Il contributo non potrà essere superiore al 30% delle spese documentate e non potrà superare l'importo di Euro 3.000, per le Fiere che hanno luogo al di fuori del territorio nazionale.

Art. 7 – Norme per la tutela della privacy

La presentazione della domanda di contributo comporta il consenso al trattamento dei dati in essa contenuti per gli effetti del D. Lgs. 196 del 30/06/2003 ( codice in materia di protezione dei dati personali), ai soli fini degli adempimenti necessari a dare applicazione al presente testo di regolamento, ivi inclusa la comunicazione di tali informazioni alle banche dati dei contributi pubblici previste dalle norme vigenti.

Art. 8 – Disposizioni transitorie

Il presente Regolamento si applicherà a partire  dalle richieste inviate dal 01/06/2014.
La precedente versione del Regolamento  e le relative modalità di richiesta contributo restano valide sino al 31/05/2014.




Download File Protector

Scopri le novità della visura ufficiale.